Assegnati al COM-PA 2008, Salone europeo della comunicazione pubblica, i premi della IV edizione del concorso ‘Web e Nuovi Media – la PA che si vede, la TV che parla con te’. Per la categoria “Notiziario istituzionale” prima classificata la Regione Marche (Web TG del Consiglio Regionale) per la vivacità dei servizi e l’elasticità dei contenuti e l’informazione politica non convenzionale.Seconda la Provincia di Venezia (TG Notizia e Forma) per il dinamismo delle immagini e del montaggio e per la trattazione di temi come la cultura e lo spettacolo, seguita dalla Regione Piemonte (Consiglio Regionale) per l’accuratezza tecnica dei servizi. Menzione speciale: Università D’Annunzio di Chieti e Pescara (per Campus Network TG), Provincia di Ancona (per TG Pro). Per la categoria “Video Promozionale” prima classificata l’Asl di Avezzano e Sulmona (Cammino insieme) per la suggestione data dalla musica e dall’elaborazione delle immagini, e per l’ottimo slogan. Secondo classificato il Comune di Sati (Asti) per la scelta audace di connotare l’identita’ dei luoghi con i prodotti del territorio, terzo classificato l’Inpdap per la buona rappresentazione dell’ente, il ritmo e la velocità delle immagini. Menzione speciale: Comune di Selargius, in provincia di Cagliari, e Unità di crisi del ministero degli Esteri. Nella categoria ‘Canali tematici‘ prima classificata laDirezione didattica di Cassola, provincia di Vicenza, per l’originalità linguistica e per i contenuti del messaggio divulgativo, e per il montaggio, seconda l’Asl di Teramo (video “Percorso insieme”) per l’efficacia persuasiva del tema “salute” e per la trattazione ironica e sdrammatizzante, terzo classificato il Comune di Napoli, Dipartimento Comunicazione Istituzionale, per aver trattato il tema dei morti sul lavoro in modo accurato. Menzione speciale: ministero del Lavoro (per Circumlavorando). Categoria ‘Servizi Interattivi‘: primo classificato il Comune di Reggio Emilia(campagna ‘Blu Tu’) per il richiamo alle nuove tecnologie fatto in modo efficace, seconda l’Agenzia Regionale Umbra per i Servizi Interattivi, perché cerca di restituire la tradizione italiana attraverso media vecchi e nuovi. Leggi il seguito di questo post »

Podcast audio e video, ricerche di settore e interviste ad esperti di livello internazionale. C’è perfino un blog dedicato al web e alle tecnologie sul sito del “Centro studi nuovi media” dell’Università di Lecce (media.unile.it). “Il nostro scopo è promuovere l’uso delle tecnologie in settori come la formazione e la comunicazione” precisano sul sito i docenti che curano l’iniziativa. Una sorta di laboratorio multimediale in cui si studiano e si sperimentano i media del presente e del futuro. (continua su Repubblica Bari).

Intanto sta per partire Città 2.0.

Si chiama Hubert Chang, è dottorato alla New York University, e sostiene di aver collaborato con Page e Brin per fondare Google. “Ho ideato con loro il nome, il Page Rank e il business plan”. Ma il professore che vide muovere i primi passi del motore smentisce.

Google è pronto a rilasciare la versione beta del suo primo web-browser: Google Chrome. Che avrà un carattere snello e pratico, ed un innovativo sistema di ottimizzazione per l’esecuzione delle applicazioni. Un rivale in più per Internet Explorer 8.

Google si appresta a rilasciare la beta del nuovissimo web browser open source Chrome in oltre 100 Paesi di tutto il mondo. Chrome incarna un’idea resa nota già da tempo dagli sviluppatori di Google, che ha colto di sorpresa quasi tutti. L’annuncio è arrivato oggi, attraverso un messaggio sul blog ufficiale dell’azienda statunitense. La versione betà è molto lontana dalla sua versione completa, come ammettono gli sviluppatori stessi, ma sono già chiare le sue peculiarità: velocità, sicurezza, versatilità, stabilità e soprattutto semplicità, cardine fondamentale per Google, come già da tempo testimonia la homepage del suo motore di ricerca, spartana ma ineguagliabile da punto di vista delle funzionalità. (continua)

GUARDA IL FUMETTO SU GOOGLE CHROME

Google Trends

Quali sono le parole che gli italiani hanno cercato maggiormente su Google a marzo? Scoprirlo è facile oltre che utile per farsi un’idea della curiosità e della “fame” di informazioni degli italiani.

Queste le prime tre parole più cercate a marzo in Italia: pasqua, anna tatangelo, primavera. Per leggere tutte le varie classifiche: http://www.google.com/intl/en/press/intl-zeitgeist.html#it

Per approfondire l’argomento leggi questo post.

paolo campo e paolo gentiloni 8 aprile wasabi foggia

Avrò il piacere di moderare l’incontro con il ministro Gentiloni in cui si parlerà di Internet e tecnologie. Se non riesci ad esserci, seguici sul web: http://www.ustream.tv/channel/paolocampopresidente

 

(

(foto fonte Sandro Simone)

“800 mq di superficie allestita, 10 km di cavi, 120 mq di “grandi schermi”, 22 monitor, 32 lettori DVD, 7 videoproiettori, 8 sistemi di programmazione audio-video, 65 casse audio, 250 m. di binari sospesi, 280 sorgenti luminose, 1 teatro ottico, 1 testa parlante”. Ieri ho visitato l’Historiale, museo multimediale di Cassino realizzato dalle Officine Rambaldi. Dico solo che vale la pena visitarlo: è straordinario!