L’avvento e la diffusione delle nuove tecnologie modificano profondamente il settore della comunicazione. Nell’era del Web 2.0, un ventaglio di nuove opportunità e di nuovi strumenti digitali è a disposizione dell’addetto stampa. Il seminario che terrò a Bolzano, partendo da una revisione e da un approfondimento delle tecniche e dei metodi di gestione di un ufficio stampa multimediale già trattate nel corso base, si propone come un laboratorio pratico in cui sperimentare e migliorare le conoscenze acquisite. Esercitazioni e case history animeranno l’intensa due giorni che prevede anche la testimonianza diretta di professionisti del settore con cui i corsisti potranno confrontarsi. L’obiettivo è anche quello di favorire in aula un brainstorming di idee e progetti da applicare e sviluppare partendo dalle varie esperienze professionali e sciogliendo dubbi e perplessità collegati al lavoro quotidiano di ogni partecipante.

Date: 6 e 7 maggio 2008

Per ulteriori informazioni: http://education.eurac.edu/courseoffering/seminars/SE_ASA_8_it.htm

Annunci

Newsletter, blog, videoconferenze…ecco come cambia l’Ufficio stampa nell’era del Web 2.0. Il 10 dicembre allo IAL di Udine terrò un seminario pratico di otto ore.

Sempre sullo stesso argomento mercoledi 28 novembre – dalle ore 14 alle ore 17 – terrò la mia lezione all’Università La Sapienza, facoltà Sdc. Questo il corso.

Se volete, ci becchiamo a Roma.

Blog in azienda

novembre 9, 2007

Nel libro Blog in azienda, ben scritto da Debbie Weil (edizione italiana a cura di Leonardo Bellini con approfondimenti e interessanti interviste)  si cerca di rispondere alle domande chiave per un Blog aziendale; eccone alcune (tratte dall’ introduzione del libro):

  • perché un Blog aziendale? Quali sono i benefici e vantaggi? Ma anche: quali sono i rischi legati ad un Blog?
  • come vincere la paura di bloggare? e chi dovrebbe bloggare in azienda? Non sempre il CEO è la persona più adatta..
  • quali sono i passi per avviare un blog in azienda? chi, come, quando e quanto frequentemente dovrebbe scrivere il blogger d’azienda?
  • come posso scegliere la piattaforma blog più adatta per i vostri scopi?  come posso calcolare il ROI associato al mio blog aziendale?

Il libro aiuta a sciogliere questi ed altri dubbi. Lo terrò presente anche per le mie lezioni sugli uffici stampa multimediali alla Sapienza. Complimenti agli autori!

Corporate Blogging is here

settembre 21, 2007

A proprosito di blog e comunicazione aziendale, vi segnalo questo sito prezioso soprattutto per gli addetti ai lavori e per chi ne vuole sapere di più:

http://www.blogs4biz.info/

Ore 15.32: sulla mia mail arriva la comunicazione ufficiale del prof. Russi (riporto una parte della sua e-mail), inviata anche all’ufficio competente dell’Università La Sapienza (facoltà di Scienze della Comunicazione): “Le comunico l’integrazione dell’elenco dei cultori della cattedra di di Organizzazione e gestione Uffici stampa e URP con il dott. Roberto ZARRIELLO”.

Inutile nascondere la mia soddisfazione. Magari è soltanto il primo passo verso altri traguardi accademici. Magari…

Comunicati, rassegna stampa e soprattutto una rassegna audio-video ben strutturata, il calendario degli eventi e le immagini delle collezioni insieme a quelle istituzionali. L’area dedidata alla stampa della GEOX comprende tutto questo e non solo…Prezioso anche il Kit 2007 per i giornalisti.

Link: http://www.geox.biz/press_press.asp

Tanto per dire che comunicare sul web in modo efficace conviene. Alle aziende e non solo!

Come scritto in un post precedente, sono stato all’Eurac di Bolzano per tenere questo corso  (da aggiornare la mia presentazione) di due giorni. E’ andata bene, mooolto bene. Una classe stimolante e attenta con tanta sete di conoscenze (quante domande in aula…).

Diciotto persone, due giorni di studio per un totale di 16 ore: dal comunicato stampa multimediale alle forme di comunicazione sincrona e asincrona, dall’uso di Skype e Msn utile anche per l’ufficio stampa alle tecniche di redazione di un comunicato. Che non deve comprendere solo un allegato word ma anche foto, file audio e video. Ricordando sempre che un addetto stampa oggi deve essere sempre più crossmediale e soprattutto saper diversificare la propria comunicazione “timbrata”. Dai ‘miei’ 18 studenti mi attendo questo e molto altro di più. Ci terremo in contatto. Fermo restando che la pratica aiuta. Eccome se aiuta.